Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

E’ lecito l’inserimento nella ditta di una parola presente nel marchio altrui anche nel caso di imprese operanti nello stesso mercato

Il .

Nella sentenza n. 22350, depositata il 2 novembre 2015, la Corte di Cassazione ha ribadito l’orientamento giurisprudenziale, secondo cui "anche nell'ipotesi in cui due imprese operino nello stesso mercato, è lecito inserire nella propria ditta una parola che già faccia parte di un marchio di cui sia titolare altro imprenditore..., ma non è consentito usare quella parola anche come marchio, in funzione di presentazione immediata, o mediata attraverso forme pubblicitarie, dei prodotti o servizi offerti" (Cass., sez. I, 28 aprile 1990, n. 3604).