Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

Contraffazione, importante vittoria in tribunale per Ferragamo e per il made in Italy

Il .

Nei giorni scorsi il noto marchio di moda, testimonial del made in Italy nel mondo, ha visto concludersi in modo positivo una causa intentata contro un centinaio di siti online che vendevano merce contraffatta.

A emettere la sentenza è stato il tribunale del distretto meridionale di New York, il quale ha riconosciuto alla casa di moda fiorentina un risarcimento importante: 4,3 milioni di dollari da parte dei quindici titolari dei domini in questione che, usurpando il marchio, commercializzavano prodotti artefatti.

La sentenza fa seguito ad un altra, sempre del medesimo Tribunale, nella quale era stato disposto che i nomi a dominio illegali fossero trasferiti alla Ferragamo, nonchè l’oscuramento del commercio elettronico in questione.

Viva soddisfazione è stata espressa da Salvatore Ferragamo, il quale ha affermato: “accogliamo con grande soddisfazione questa decisione presa dalla Corte di New York che ha compreso il pericolo rappresentato dalla contraffazione online per i consumatori. Come azienda siamo impegnati nella tutela del nostro marchio e nella lotta alla contraffazione, che da molti anni assedia i marchi più importanti del settore della moda e del lusso. Internet è divenuto ormai un canale di primaria importanza per chi traffica in prodotti contraffatti, ed è al centro delle ultime azioni legali intraprese dal nostro gruppo, storicamente fra i più bersagliati dal fenomeno”.

A testimoniare il fondamento di queste affermazioni ricordiamo che una ricerca dell'Università Bocconi ha quantificato il mercato della contraffazione del lusso in 3 miliardi di euro nel triennio 2008-2010, sulla base dei sequestri doganali effettuati.