Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

I dati 2013 della Guardia di Finanza sulla contraffazione

Il .

Il sito della Guardia di Finanza ha pubblicato in data odierna una lunga serie di dati significativi relativi al fenomeno della lotta alla contraffazione.  

L'attività di contrasto espletata dalla Guardia di Finanza nell'anno 2013, ha permesso il sequestro di 130 milioni di prodotti contraffatti a causa di false indicazioni di origine e/o della loro pericolosità per la salute.

Rispetto all'anno 2012 il summenzionato dato ha registrato un incremento del 25% ed invero gli interventi delle Fiamme Gialle hanno raggiunto una media giornaliera di 30 al giorno.

Questi risultati sono stati possibili grazie ad attività coordinate quali: controllo sulle frontiere dei flussi di merce, indagini ad ampio raggio, stretta collaborazione con le altre Istituzioni nazionali impegnate nella lotta alla contraffazione e collaborazione con gli organismi internazionali di controllo.

I prodotti più contraffatti sono risultati quelli elettronici (quasi 42 milioni), l'abbigliamento (quasi 22 milioni di pezzi) ed i giocattoli (quasi 13 milioni).
Mentre i beni di consumo tra cui cosmetici, pezzi di ricambio per auto e prodotti per l'igiene hanno raggiunto, nel loro complesso, la quota di 53 milioni di pezzi.

Uno dei canali più utilizzati per la diffusione del materiale contraffatto è stato il web e proprio lo scorso anno la Guardia di Finanza ha bloccato ben 84 siti, con un aumento del 60% rispetto all'anno precedente.

Si tratta di numeri importanti che certamente preoccupano anche in relazione agli aumenti registrati dall'anno 2012 all'anno 2013.