Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

Contraffazione di merci in transito: il Parlamento europeo adotta nuove disposizioni per un contrasto più efficace

Il .

A seguito della decisione, assunta dal Parlamento europeo nel corso della discussione su “Marchio comunitario - Legislazioni degli Stati membri in materia di marchi d'impresa”, di riconoscere l'assoluta necessità di emanare disposizioni che veramente affrontino il problema delle merci contraffatte in transito attraverso l'Unione Europea, un gruppo di associazioni di categoria che rappresentano numerose imprese europee, hanno emesso il seguente comunicato stampa:

La “business community” accoglie con soddisfazione il voto di oggi al Parlamento europeo sulla contraffazione merci in transito ed esorta il Consiglio europeo a seguirne l'esempio.

Bruxelles, 25 febbraio 2014

Le organizzazioni firmatarie rappresentano migliaia di aziende di tutti i settori produttivi, salutano il voto di oggi da parte del Parlamento europeo sulla necessità di prendere misure robuste per combattere il transito di merci contraffatte, come parte di una più ampia revisione della normativa marchio dell'Unione europea.

La contraffazione dei marchi è un grave ostacolo per la crescita dell’economia e dell'occupazione e spesso una minaccia per la salute e la sicurezza dei cittadini. La capacità delle dogane europee ad agire è fondamentale in questa lotta contro il commercio di prodotti contraffatti.

Dopo la sentenza Philips / Nokia (Casi C-446 e 495/09) nel 2011, ai sensi del diritto comunitario, le dogane europee possono controllare le merci contraffatte in transito attraverso l'UE, ma possono sequestrarle solo se vi è il rischio che queste merci che entrano in uno dei paesi UE. Ciò significa in pratica che le dogane sono impotenti nei confronti di merci contraffatte in transito verso un paese terzo.

Le nuove disposizioni adottate oggi consentiranno doganale di sequestrare merci contraffatte anche se destinate ad un paese fuori dell'UE senza peraltro pregiudicare il commercio di beni legittimi in conformità degli obblighi internazionali dell'UE nell'Organizzazione Mondiale del Commercio. Allo stesso modo, queste disposizioni faranno in modo che i farmaci generici raggiungano la loro destinazione finale.

Il Commercio delle industrie ad alto tasso di utilizzo di marchi rappresentano il 21% di tutti i posti di lavoro nell'UE e il 34% del PIL dell'UE. Il commercio mondiale di prodotti contraffatti è cresciuto in modo esponenziale e la mancanza di regole adeguate a livello UE ha esacerbato il problema che colpisce le aziende, governi e cittadini di tutta Europa. Infatti nel 2012, le statistiche sulla detenzione di merci da parte delle dogane dell'UE hanno mostrato una caduta senza precedenti ed estremamente preoccupante del 65% rispetto all'anno precedente. Senza regole solide per arginare la marea, il rischio che l'UE essere un hub per il commercio di prodotti contraffatti è reale.

Salutiamo questa votazione e il coraggio politico dei deputati Marielle Gallo e Bernhard Rapkay che hanno sponsorizzato le disposizioni sul transito che sono state adottate oggi. Con questo voto, il Parlamento europeo dimostra di essere seriamente impegnato ad arrestare il fenomeno delle contraffazioni di marchi, a tutela dei consumatori in tutto il mondo, e che l'UE dovrebbe assumere un ruolo guida nella lotta globale contro la contraffazione.

Elenco delle organizzazioni firmatarie:

ACG – The Anti-Counterfeiting Group
AIM – European Brands Association
American Chamber of Commerce to the EU (AmChamEU)
ANDEMA
APM – German Anti-Counterfeiting Association
APRAM
EFPIA – European Federation of Pharmaceutical Industry
EGA – European Generic Medicines Association
EURATEX - European Apparel and Textile Confederation
FESI – Federation of the European Sporting Goods Industry
ICC BASCAP - Business Action to Stop Counterfeiting and Piracy (BASCAP)
INDICAM
INTA – International Trademark Association
MARQUES
UNIFAB