Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

Made in Italy: inaugurata l'operazione "Estate sicura" con il sequestro di 36 mila etichette contraffatte

Il .

Il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali comunica che i Nuclei Antifrodi Carabinieri del Comando Carabinieri Politiche agricole e alimentari (NAC) hanno avviato i controlli straordinari a tutela dei consumatori, che proseguiranno per tutta l'estate in stretta collaborazione con gli agenti vigilatori dei Consorzi di Tutela, nel corso dei quali sono state riscontrate un gran numero di violazioni alle normative su etichettatura e tracciabilità.

Le linee produttive e di commercializzazione controllate sono state 58 e hanno portato al sequestro di 36.800 etichette irregolari. In particolare, i controlli hanno interessato i prodotti Made in Italy, Dop, Igp e biologico e hanno individuato indebiti riferimenti delle Dop Prosciutto di Parma, Mozzarella di bufala campana, Zafferano di Sardegna e degli Oli "Terre di Siena" e "Colline Salernitane".

Sul fronte della tutela del Made in Italy all'estero, in collaborazione con il Consorzio di Tutela della Mortadella di Bologna Igp, inoltre, i Nuclei Antifrodi Carabinieri hanno riscontrato in Spagna un circuito di commercializzazione di "Mortadela Bolonia", chiaramente evocante il prodotto Igp italiano.

Il presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo, Paolo De Castro, ha dichiarato:

Il ritrovamento e il sequestro in Spagna di falsa "Mortadella Bologna Igp", reso possibile grazie alla collaborazione tra autorità italiane, Consorzio di Tutela e autorità spagnole dimostra come nella cornice europea sia possibile operare scelte condivise che valorizzano e difendono le produzioni di qualità, scoraggiando pratiche dannose per uno dei settori strategici dell'economia italiana e dell'Unione.

Gli fa eco il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina:

Il Made in Italy è il nostro biglietto da visita di qualità sui mercati internazionali, per questo è sempre più spesso imitato e al centro di frodi ai danni dei consumatori. Non abbassiamo la guardia e proseguiamo nel contrasto all'italian sounding e a tutti quei prodotti contraffatti che ledono la nostra economia e il lavoro delle imprese oneste. Bene i controlli messi in campo dai Nac che dimostrano come sia necessario operare sinergicamente per proteggere e valorizzare i nostri prodotti.

Infine, anche la Coldiretti ha accolto con favore l'operazione a tutela del Made in Italy:

Tutelare la straordinaria produzione agroalimentare nazionale significa difendere il vero valore aggiunto del turismo Made in Italy che è una delle leve competitive di cui dispone il Paese per tornare a crescere. Concedersi del buon cibo a tavola e magari acquistare appetitosi souvenir alimentari da riportare a casa dopo le vacanze è una delle motivazioni piu' importanti che spinge i turisti in Italia.

Ricordiamo come, ad oggi, con ben 262 prodotti tutelati l'Italia guida la classifica dei DOP-IGP, di cui riportiamo la tabella completa.