Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

Apre a Budapest un centro di formazione dedicato al Tribunale unificato dei brevetti

Il .

Oggi, 13 marzo 2014, in Ungheria, a Budapest, è stato inaugurato ufficialmente un centro di formazione dedicato al Tribunale unificato dei brevetti (UPC), destinato a funzionare come ufficio di coordinamento per la formazione dei giudici del nuovo sistema giudiziario che, insieme al brevetto unitario, si prevede che possa iniziare ad operare nel 2015.

"L'apertura del centro di formazione per i giudici è un altro passo in avanti nel mettere in atto un sistema di contenzioso brevettuale unitario a beneficio degli inventori e dell'industria in Europa", così ha dichiarato Benoît Battistelli, presidente dell'Ufficio europeo dei brevetti (EPO), il quale proseguito dicendo che l'EPO, con la sua lunga esperienza di specialisti in materia di formazione brevettuale, offrirà la sua esperienza e le sue conoscenze per facilitare la creazione di un nuova giurisdizione centralizzata per i brevetti in Europa.

Nel suo discorso, Paul van Beukering, presidente del Comitato preparatorio UPC, ha dichiarato: "Se vogliamo che il Tribunale unificato dei brevetti sia tra i migliori tribunali dei brevetti in tutto il mondo, abbiamo bisogno dei migliori giudici che possiamo ottenere. Essi sono il più importante "asset" della corte. A tal fine, la formazione è essenziale".

Parlando del sistema dei brevetti ungherese, Miklós Bendzsel, presidente dell'Ufficio della proprietà intellettuale in Ungheria, ha dichiarato che il sistema industriale ungherese offre un ottimo sfondo per il funzionamento di un centro di formazione per i giudici che lavorano all'interno del sistema predisposto per il brevetto europeo con effetto unitario e, pertanto, Budapest garantisce un quadro di alta qualità per la valorizzazione di questa nuova prassi giuridica che unisce tecnica, conoscenze giuridiche ed economiche.

 

Fonte: EPO