Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

Accordo EPO-SIPO in materia di classificazione dei brevetti

Il .

Tags: brevetti

L'Ufficio brevetti europeo (EPO) ed il State Intellectual Property Office della Repubblica Popolare Cinese (SIPO) hanno firmato, il 4 giugno scorso, un accordo per migliorare la loro cooperazione in materia di classificazione dei brevetti. Secondo i termini del protocollo d'intesa, a partire da gennaio 2014, il SIPO inizierà a classificare le sue domande di brevetto d'invenzione appena pubblicate in alcuni settori tecnici selezionati nella c.d. Cooperative Patent Classification (CPC) - dopo aver ricevuto la necessaria formazione dall'EPO - e si adopererà per classificare le nuove domande di brevetto d'invenzione secondo la CPC in tutti i settori tecnici a partire da gennaio 2016. I dati di classificazione corrispondenti saranno condivisi con l'EPO.

La CPC è il sistema di classificazione più raffinato di documenti di brevetto in tutto il mondo (250.000 suddivisioni), entrato in vigore presso l'EPO ed il United States Patent and Trademark Office (USPTO) il 1 ° gennaio 2013. Essa si basa principalmente sul sistema europeo di classificazione (ECLA) precedentemente utilizzato presso l'Ufficio brevetti europeo.

"Con il SIPO introducendo la CPC come il suo schema di classificazione interna accanto alla Classificazione internazionale dei brevetti (IPC), l'accesso alla documentazione brevettuale cinese sarà notevolmente migliorata ..." - ha dichiarato il Presidente dell'EPO - "è una fantastica realizzazione in termini di armonizzazione dei nostri sistemi brevettuali ed il riconoscimento della CPC come un sistema globale che può essere utilizzato da molti uffici brevetti di tutto il mondo" (www.epo.org).