Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

Decadenza dal brevetto per omesso pagamento della tassa annuale: la Cassazione interpreta la nozione di “diligenza richiesta dalle circostanze"

Il .

Con la sentenza del 4 marzo 2015, n. 4387, la Corte di Cassazione si è pronuncita sulla nozione di "diligenza richiesta dalle circostanze" in tema di decadenza dei titoli di proprietà industriale, ricordando che la stessa Corte ha affermato che il riferimento dell’art. 193 del D.Lgs. n. 30 del 2005, alla "diligenza richiesta dalle circostanze", quale parametro di valutazione della condotta del titolare ai fini nella reintegrazione nelle facoltà a lui spettanti, in caso d'inosservanza di termini nei confronti dell'Ufficio italiano brevetti e marchi e della Commissione dei ricorsi, non consente una meccanica trasposizione dell'esperienza civilistica maturata sull'interpretazione della norma di cui all'art. 1218 cod. civ. e dei principi sull'esonero dalla responsabilità per inadempimento.