Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

L'importanza dei segreti commerciali nell'ambito della proprietà intellettuale

Il .

L'International Chamber of Commerce (ICC), nell'ambito di un'iniziativa di ricerca tesa ad esplorare come la proprietà intellettuale interagisca con le decisioni e i processi relativi allo sviluppo tecnologico, pubblica il terzo di una serie di cinque studi avente dal titolo "Trade Secrets: Tools for Innovation and Collaboration".

Il presente studio ha lo scopo di informare i responsabili della politica sulle carenze negli attuali quadri normativi per la protezione dei segreti commerciali, carenze che possono scoraggiare la collaborazione transfrontaliera.

Il problema dei furti di segreti commerciali è ben presente nelle direzioni aziendali consapevoli della loro vulnerabilità: negli Stati Uniti, ad esempio, i casi di furto di segreti commerciali sono raddoppiato tra il 1995 e il 2004, e si prevede che raddoppieranno ancora entro il 2017. Nell'Unione europea la situzione non è diversa: circa il 20% degli intervistati ad un recente sondaggio hanno riferito di aver sperimentato almeno un tentativo o atto di appropriazione indebita nel corso degli ultimi 10 anni.

Daphne Yong-d'Hervé, Direttore dell'ufficio proprietà intellettuale della ICC, ha dichiarato:

Il nuovo studio oltre a spiegare in cosa consiste il segreto commerciale, esamina le sfide che le aziende devono affrontare nella gestione dei segreti commerciali nell'economia reale. Si suggeriscono anche alcune azioni che le aziende e i legislatori potrebbero adottare per garantire che le informazioni commerciali riservate siano protette e gestite efficacemente.

Gli fa eco David Koris, presidente della Commissione PI in Shell il quale, per sottolineare l'importanza dei segreti commerciali li paragona ai gioielli della corona:

I segreti commerciali sono spesso i gioielli della corona del capitale intellettuale di un'azienda, sviluppati nel corso di molti anni di esperienza fatti di tentativi ed errori. Molti dei problemi tecnici complessi oggi richiedono un approccio collaborativo verso l'innovazione. Sempre più spesso diventa necessario condividere una vasta gamma di attività riservate e informazioni tecniche. Le aziende hanno bisogno di promuovere una cultura che lega il valore della tecnologia e della proprietà intellettuale agli obiettivi economici di un business plan. Di conseguenza si avverte la necessità di una strategia per la gestione lo sviluppo della proprietà intellettuale.

I primi due studi della serie "Innovazione e proprietà intellettuale", ("Enhancing Intellectual Property Management and Appropriation by Innovative SMEs" e "The Open Innovation Model") pubblicati nell'ottobre 2013, sono indirizzate alle PMI e a come esse potrebbero migliorare le loro performance attraverso una migliore gestione della proprietà intellettuale e ad un corretto utilizzo dell'innovazione aperta.

Gli ultimi due documenti, che si prevede di pubblicare entro fine anno, esploreranno le questioni relative alla geografia dell'evoluzione dell'innovazione, e ai canali di diffusione per la tecnologia e per il know-how.