Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

Diritto d'autore, la SIAE tende la mano al teatro di prosa

Il .

La SIAE e l’AGIS (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo), la confederazione degli imprenditori dello spettacolo che operano nel campo cinematografico, teatrale, musicale, coreutico, circense e popolare cui aderiscono 30 associazioni nazionali di categoria, danno notizia di aver sottoscritto un protocollo d’intesa.

Tale accordo prevede, per il teatro di prosa e la drammaturgia musicale e coreuticauna, una moratoria sull’assoggettamento al diritto d’autore dei contributi pubblici fino al 31 dicembre 2014.

Questa iniziativa è frutto della sensibilizzazione al periodo di difficoltà che questi settori stanno attraversando dal punto di vista economico.

Rimangono esclusi dall’assoggettamento al diritto d’autore i contributi pubblici derivanti dal Fondo unico per lo spettacolo (FUS). Entro il 30 gennaio verrà costituito un ristretto gruppo di lavoro finalizzato al rinnovo dell’accordo che era stato stipulato nel 2002.

Grande soddisfazione è espressa dal Presidente dell'AGIS Fontana che ha sottolineato come la rinnovata collaborazione con la SIAE rappresenti una conferma dell’attenzione, nei confronti delle attività di spettacolo, da parte degli autori rappresentati dal Presidente Gino Paoli, il quale ha tenuto a sottolineare come sia doveroso in questo momento di crisi sostenere i settori culturali economicamente in difficoltà e come tale accordo sia stato condiviso anche dal Ministro dei Beni Culturali, Massimo Bray.