Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

La Corte di Giustizia UE si pronuncia sul versamento dell’equa remunerazione per l'utilizzo di materiale di moltiplicazione di una varietà vegetale protetta senza autorizzazione del titolare

Il .

Con la sentenza del 25 giugno 2015 (causa C-242/14), la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata su una controversia riguardante la facoltà dell’agricoltore di riutilizzare il prodotto del raccolto ottenuto in violazione del diritto di privativa per ritrovati vegetali.