Stampa

Ditte altrui utilizzate come nomi a dominio e nella pubblicità online

Sempre più spesso accade che artigiani, piccoli imprenditori o commercianti che operano da anni in un determinato territorio con la propria attività, decidano di entrare nel mondo di Internet, ma quando si accingono a registrare il nome a dominio coincidente con il nome della propria ditta, lo trovano occupato, perché già acquistato da altri e/o impiegato per promuovere prodotti/servizi su siti altrui. Cosa fare in questi casi? E’ legittimo richiedere la riassegnazione del nome a dominio e/o l’inibitoria all’uso del nome della propria ditta nella pubblicità su Internet?