Stampa

Gli effetti del cd. Decreto Bilanci sul trattamento contabile e fiscale dei costi di ricerca e sviluppo: possibili scenari

Il decreto legislativo n. 139 del 2015 (d’ora in avanti “Decreto Bilanci”) ha dato attuazione alla Direttiva europea 2013/34/UE [1], modificando – in alcuni casi in maniera significativa – le norme del codice civile che disciplinano la struttura del bilancio e i relativi principi di redazione, gli schemi di stato patrimoniale e di conto economico, i criteri di valutazione delle voci di bilancio e le informazioni da riportare nella nota integrativa. La pervasiva riforma in oggetto interessa i bilanci relativi agli esercizi finanziari aventi inizio a partire dal 1° gennaio 2016.