Stampa

Il marchio patronimico nel mondo vitivinicolo: marchio di fatto e marchio registrato, tutela, coesistenza e impedimenti alla registrazione

DUILIO CORTASSA

Nel mondo del vino, non solo in Italia, è situazione piuttosto comune che famiglie con il medesimo patronimico siano impegnate nella coltivazione delle uve e nella produzione del vino in un’area spesso molto circoscritta. Spesso si tratta di residenti nello stesso comune, o in comuni limitrofi, dove molte famiglie portano il medesimo cognome. Pensiamo, in Piemonte, ai patronimici Abbona, Bersano, Borgogno, Conterno, Giacosa, Martini, Negro, Rinaldi; cantine diverse, magari confinanti, ma da sempre conosciute con il medesimo nome, per cui è essenziale differenziare l’etichetta in qualche modo