Stampa

La contestazione del marchio oggetto di licenza non implica violazione dell’esclusiva

Il .

Tags: marchi

Il fatto che la validità del marchio oggetto di licenza sia stata contestata da terzi, non implica alcun inadempimento agli obblighi contrattuali di esclusiva né a quelli di garantire l’assenza di impedimenti alla commercializzazione quando la stipulazione del contratto di licenza è precedente rispetto alla contestazione della validità del marchio.

Né il fatto che la licenziataria si sia attivata per difendere il marchio è rilevante in mancanza di allegazione e prova del fatto che la licenziante non l’abbia voluta tenere indenne dei costi sostenuti per la difesa.

Fonte: Giurisprudenza delle imprese